fbpx
Senza categoria

550 mld messi in campo dalla cancelliera Merkel per contrastare la crisi covid-19


Angela Merkel come Mario Draghi. Whatever It Takes, costi quel che costi, la Germania userà il suo immenso arsenale per contrastare gli effetti della crisi da pandemia. Il piano scatta per la Germania, ma è piuttosto evidente che, essendo il motore dell’economia europea, gli effetti positivi si riverberanno a cascata su tutti gli altri Paesi, compresa l’Italia.

Il ministro delle finanze Olaf Scholz ha annunciato prestiti “illimitati”, con una disponibilità di almeno di 550 miliardi di euro per aiutare le imprese tedesche in crisi di liquidità. Il messaggio più importante è che “non esiste un limite massimo” alla cifra che potrebbe essere messa a disposizione dell’economia. 

“E’ il nostro bazooka” ha detto Scholz, descrivendo il piano di aiuti che è più corposo di quello messo in campo durante la crisi finanziaria del 2008.

Tra le misure previste, oltre a un “programma di crediti illimitati” per le aziende del paese ci sono allentamenti fiscali e integrazioni degli stipendi di chi si vede accorciare gli orari o le giornate di lavoro.

“Il nostro Paese è dinnanzi ad una situazione molto seria”, ha spiegato Scholz. Di fronte alle chiusure delle scuole e di altri eventi, “è ovvio che proviamo tutti delle sensazioni strane”, ma il governo tedesco “utilizzerà ogni mezzo che abbiamo a disposizione” per attenuare gli effetti di questa crisi.

Si muove anche l’Europa. 

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha assicurato agli Stati membri dell’Unione “massima flessibilita’” nell’applicazione del Patto di Stabilità e sul fronte degli aiuti di Stato. “Il virus rappresenta uno shock molto forte per l’economia globale, ma dobbiamo lavorare insieme per far sì che sia il più limitato e breve possibile e non vada a creare danni permanenti alle nostre economie. Per questo gli Stati membri dovrebbero sentirsi a loro agio nell’adottare misure a sostegno dei settori più colpiti come il turismo, i trasporti o la distribuzione, e misure a sostegno delle persone.

Von der Leyen ha detto che la Commissione sta per lanciare un’iniziativa da 37 miliardi di euro per facilitare gli investimenti di risposta al coronavirus e sostenere il settore sanitario, il mercato del lavoro e le Pmi, ma è pronta a fare di più se necessario. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *