fbpx
Interior desire,  Trend & Norme

10 consigli su come ottenere un prezzo equo per l’acquisto di una casa

In decenni di esperienza, ne abbiamo viste di tutti colori e abbiamo conosciuto acquirenti di ogni tipo. Tutti diversi sì, ma con una cosa in comune: vogliono pagare il giusto prezzo e non essere “derubati”. Ma, a prescindere dall’andamento di mercato, come fai a sapere che stai pagando il giusto prezzo per una casa?

EmmeQ è probabilmente l’unica agenzia che vi racconta come spuntare un prezzo vantaggioso o, comunque, in linea con i parametri fondamentali di mercato.

Ecco infatti come valutare il prezzo di qualsiasi casa, in modo da poter prendere una decisione di investimento corretta.

1. Proprietà vendute di recente

Una proprietà comparabile è un immobile simile per dimensioni, stato e condizioni, quartiere e servizi a quella che stai acquistando. Una casa di 120 metri quadri, recentemente ristrutturata e al secondo piano con ascensore, dovrebbe essere quotata all’incirca allo stesso prezzo di una casa simile di 120 metri quadrati nello stesso quartiere. Detto questo, puoi anche ottenere informazioni preziose osservando come la proprietà che ti interessa risulti in raffronto al prezzo di case diverse. E cioè: è davvero più economica rispetto a queste altre case più grandi o più belle? È più costosa delle case più piccole o meno attraenti? Inutile dirlo: il tuo agente immobiliare è la migliore fonte di informazioni accurate e aggiornate su proprietà comparabili.

2. Proprietà comparabili sul mercato

In questo caso, puoi effettivamente visitare altre case e avere un’idea precisa di come le loro dimensioni, le condizioni e i servizi siano paragonabili alla proprietà che stai considerando. È quindi possibile confrontare i prezzi e fare le tue valutazioni. EmmeQ valuta le proprietà con sistemi, coefficienti e valutazioni il più oggettive possibile, in modo da proporre al mercato stime e immobili a prezzi, oltre che competitivi, coerenti tra loro.

3. Trend di mercato

I prezzi sono aumentati o diminuiti di recente? Può essere complesso reperire informazioni corrette, specie dovendo anche considerare l’impatto dei tassi di interesse dei mutui e altri fattori esterni che contribuiscono con i loro effetti all’andamento dei prezzi immobiliari. In prima approssimazione però, è bene provare a capire i trend del mercato, che possono far oscillare di molto – anche per singole zone o quartieri – il valore di un immobile. 

4. Proprietà in vendita “senza agenzia”

Un immobile in vendita “senza agenzia” (il male assoluto), secondo un vecchio abbaglio provinciale ancora diffuso, dovrebbe essere teoricamente più conveniente all’acquisto visto che non vi è la tanto odiata commissione d’agenzia. Errore grave, da matita blu, perché generalmente si ha a che fare con venditori che non prendono in considerazione troppi fattori nella determinazione del prezzo, sovrastimando quasi sempre il proprio immobile, spesso anche solo per un fattore “affettivo” che distorce il buon senso. Quando vi è di mezzo un agente si ha a che fare con un prezzo se non ragionevole quantomeno “ragionato”, frutto cioè della mediazione dell’agente e del mercato con le aspettative (quasi sempre eccessive) del venditore. 

5. “Apprezzamento”

Le prospettive future per il tuo quartiere scelto possono avere un impatto sul prezzo. Se si prevede uno sviluppo positivo in zona, come un grande centro commerciale in costruzione, fermate della metropolitana, pedonalizzazioni e recuperi di aree popolari ecc,  le prospettive di una futura crescita del valore della casa sono molto probabili. A volte anche piccoli progetti di sviluppo, come la costruzione di una nuova scuola o il rifacimento del sistema di illuminazione di un quartiere, possono essere un buon segnale.

Occhio però a spingervi in valutazioni troppo ardite: la riqualificazione di un quartiere può far mutare l’interesse  per una zona, aumentare la richiesta di immobili in futuro e quindi anche il valore della vostra casa. Ma un surplus di abitazioni potrebbe abbassare il valore di tutte le case nella zona… Per cui, occhio alle congetture e parliamone per bene.

7. La nostra opinione conta

Senza nemmeno analizzare i dati, un agente immobiliare ha un buon intuito (grazie all’esperienza) sul fatto che la proprietà abbia un prezzo appropriato o meno, e su quale sia il prezzo di offerta più consono. L’esperienza conta e la nostra è sempre al tuo servizio.

8. Il prezzo, invece, non conta nulla

Ovviamente stiamo esagerando. Però, se ci pensate, pagare un po’ più del valore di mercato per la “propria casa dei sogni” è del tutto accettabile. Parliamo dell’immobile della vita, quello “perfetto”: nella zona giusta, il panorama, i servizi ecc.. Se ci si imbatte nella casa perfetta a quel punto anche una variabilità del 20% rischia di essere tollerabile.

Ma vale anche l’opposto: se non si è davvero soddisfatti della proprietà, il prezzo difficilmente sembrerà giusto, anche in caso di un buon affare. Ecco quindi perché è più importante avere una casa “giusta” di un prezzo apparentemente “giusto”.

9. Tastare il polso

Si sa e infatti si fa: puoi provare a fare un’offerta al di sotto del prezzo richiesto e vedere come reagisce il venditore e/o l’agenzia. E’ chiaro però che non si può esagerare con proposte oscene… in alcuni casi si corre persino il rischio che il venditore si senta offeso e non voglia più trattare con te. Se però stai rimanendo nell’ambito dell’accettabile, l’agenzia saprà raccogliere la tua offerta e probabilmente riuscirà a portare il venditore ad una controfferta di compromesso. E così riceverai un’indicazione sul valore “reale” atteso e probabilmente sarai molto vicino a concludere un accordo equo.

10. Affidarsi

Le agenzie immobiliari esperte, specie quelle radicate in città e che ne conoscono le dinamiche di mercato da anni, hanno tutto l’interesse a far incontrare domanda e offerta nel modo più rapido possibile e soddisfacente per entrambe le parti. Un immobile in vendita in un’agenzia esperta è già un’occasione di interlocuzione approfondita con esperti, che hanno il tuo stesso interesse a chiudere l’affare al “miglior prezzo”, nell’ideale punto di incontro tra chi vende e chi compra.

Operare in una o più zone della città significa vivere innanzitutto di “passa parola” e la credibilità professionale è infatti qualcosa che non si compra da un giorno all’altro, ma si guadagna con il lavoro quotidiano. Guardate i cartelli di vendita nel quartiere, chiedete al bar: c’è qualche agenzia immobiliare seria in zona? Cercatela e affidatevi.

Inutile dirvi che questo punto è il più importante e che vi aiuta a risolvere d’un colpo tutti i punti precedenti. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *