fbpx
Trend & Norme

Case. Prezzi in Europa +4,2% ma in Italia calo record dello -0,6% . Ed è un’ottima notizia

Ovunque in Europa le case costano di più, ma così non accade (ancora) in Italia. Il Sole 24 Ore di oggi riporta infatti l’indice dei prezzi dell’immobiliare, salito mediamente in Europa del +4,2% nel quarto trimestre 2018 rispetto all’ultimo trimestre del 2017.

In Italia, invece, si è registrato il calo record tra i 28 stati dell’Eurozona, con -0,6% annuo e un calo su trimestre del -0,2%. Il calo dei prezzi, specie alla luce di un treno europeo che si mostra in forte ascesa, dovrebbe incentivare e favorire le compravendite nazionali, anche perché diventa sempre più probabile una prossima rivalutazione in crescita e quindi la possibilità di accrescere il valore di mercato e di indovinare l’investimento.

Prezzi delle case schizzati in un anno in Slovenia (+18,2%), Lettonia (+11,8%) e Repubblica ceca (+9,9%). Su trimestre gli aumenti maggiori si sono visti sempre in Slovenia (+6,5%) e Lettonia (+4,3%) e poi a Malta (+3,8%), mentre ci sono stati i cali più significativi in Danimarca (-1,7%), Belgio (-0,5%), Gran Bretagna (-0,4%), e dello 0,2%, con l’Italia, anche la Svezia e la Francia.